Frutta di carta e segatura

frutta di carta

Questa frutta di carta e segatura sembra proprio vera, ma non si può mangiare. In compenso dura per sempre!

Chiedete alla mamma un paio di vecchie calze di nylon e tagliatele in modo da ricavarne un sacchetto. Versate, all’interno del sacchetto, un po’ di segatura (si trova facilmente nei centri di bricolage e nelle segherie); modellate e annodate. Quando avete ottenuto la forma desiderata procedete al rivestimento usando un impasto di carta macerata.

Carta macerata
Per ridurre la carta in pasta si immergono, in un catino pieno d’acqua, alcuni rotoli di carta igienica o tovaglioli fini e si lasciano macerare per due giorni. Questa carta a contatto con l’acqua si scioglie quasi completamente: la poltiglia che si forma si strizza bene e si mescola con colla vinilica. L’impasto ottenuto serve per ricoprire le sagome di mela e pera: quando è asciutto il rivestimento di carta macerata indurisce e si può così estrarre il sacchetto, dopo averlo svuotato della segatura. Colorate la superficie con smalti all’acqua per simulare il colore del frutto e date una mano di vernice trasparente.

Segatura e carta in 4 mosse

  1. Riempite di segatura la parte di una calza di nylon e formate un sacchetto con la forma di un frutto.
  2. Distribuite su tutta la superficie l’impasto di carta, ben pressato.
  3. Ad essiccazione avvenuta sciogliete il nodo, svuotatelo della segatura ed estraete il sacchetto interno di nylon.
  4. Decorate con smalti ad acqua e date una mano di vernice trasparente.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here