Festa della mamma – Conflenti

Festa della Mamma 2012: il primo regalo viene da Conflenti!

I lavori del laboratorio di Conflenti (CZ), appena inaugurato, e sito presso la Basilica di Maria Santissima di Visora, cominciano alla grande e “da grandi”, proponendo a tutta la comunità di “Manualità, un gioco da ragazzi” un piccolo ed elegante portafiori da donare alle mamme.

I ragazzi hanno cominciato la messa in opera da un profilo di legno ramino di sezione 40×40 mm. Il tipo di legno è stato scelto dal loro esperto-animatore Carlo Audino, per la raffinatezza del colore, chiaro, con venature molto sottili, adatto a una idea regalo e per la resistenza, è infatti molto usato nella realizzazione di oggetti intarsiati.

Ciascun ragazzo ha proceduto così: per prima cosa ha tagliato, con il seghetto e l’ausilio della dima, un piccolo cubo, ha rifinito le imperfezioni del taglio con la carta abrasiva, arrotondando tutti gli spigoli, in ultimo ha tracciato su una faccia due linee diagonali, lavoro preliminare essenziale, per determinare il punto esatto dove praticare un foro.

E’ arrivato poi un momento importante, decisivo, per giovani far da sé già molto esperti: infatti in ogni cubo i ragazzi hanno effettuato un foro con una punta da 16 utilizzando (in totale sicurezza) il trapano a colonna, un macchinario veramente “da grandi”.
Lo scavo regolare nel legno, a questo punto, ha accolto alla perfezione una provetta riciclata – ottenuta a costo zero da un medico che le avrebbe gettate via perché nuove ma scadute – con l’elegante risultato di un portafiori in vetro e legno, fatto a mano.

Ogni ragazzo ha realizzato uno o più di questi portafiori, da offrire alla propria mamma, in versione singola o in composizione. Un ottimo regalo insieme alla soddisfazione di avere imparato in poco più di due ore a tagliare, segare, forare, levigare e decorare, che persuade a pensare che queste fortunate mamme ricevano in dono molto più di un semplice oggetto. I.B.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here