Cassago Brianza: la felicità è in…comune

“Sei un campione della playstation? Vinci sempre con Super Mario? Ma non sai piantare un chiodo!? Vieni con noi, te lo insegniamo!”
Con questa sfida all’orgoglio personale di ogni ragazza e ragazzo dei dintorni è cominciata a Cassago Brianza l’avventura di “Manualità, un gioco da ragazzi”.

Protagonisti, insieme ai tanti ragazzi che hanno raccolto la provocazione, sono stati tre esperti e appassionati fai da te, Carla Fini, Tarcisio Riva e Ferdinando Carrino, supportati dagli altri volontari Erika Argirò, Matteo Figuglietti, Fabio Ripamonti e Vera Vaselli, che ha anche coordinato il progetto di manualità insieme all’assessore alla cultura Rosaura Fumagalli, che ha apprezzato e voluto il progetto per i giovani del suo Comune.

Insomma un nutrito numero di condottieri per un battaglione di oltre 50 apprendisti del saper fare, che ha espanso in tutte le direzione il proprio imparare: dalla realizzazione di suppellettili per casa, utili anche come regalo, al  “ristorante ecologico” per uccellini, all’avvicinarsi alla terra con la semina e l’interramento di bulbi e tuberi.


Si sono svolti così nel modo più divertente e variato possibile, gli incontri settimanali di oltre un’ora ciascuno allo “Spazio Donna” del Comune, una sala ampia e luminosa, con le vetrate sul verde e sui bei dintorni, quasi a indicare la sua forte vocazione a comunicare con l’esterno. Bambini e ragazzi impegnati regolarmente durante tutto l’arco dell’anno scolastico hanno sviluppato una grande massa di ore di laboratorio, che li ha messi in grado di costruire da sé oggetti utili alla comunità come la mangiatoia per gli uccellini, realizzata sul modello OPITEC, fornitore di fiducia di Manualità Ragazzi; oggetti personali da regalare o per abbellire la propria cameretta, tra i quali la cornice di conchiglie, presa dal nostro manuale e interpretata da ognuno dei giovani fai da te secondo il proprio talento creativo.

Come segno condiviso del lavoro corale, è stata organizzata una mostra all’aperto dei lavori realizzati dai ragazzi e la posa rituale delle mangiatoie nel parco storico del Rus Cassiciacum, a cui hanno partecipato bambini, ragazzi, genitori, insegnanti, autorità e i preziosi animatori, tutti, chi a piedi chi in bicicletta.

Quest’anno fantastico non poteva che concludersi con una “fioritura “del paese, in cui tutti i gruppi di lavoro sono sciamati all’aperto e  si sono trasformati per l’occasione in un pool di giardinieri con la missione di interrare i preziosi bulbi, i tuberi e le sementi per bordure, tutto di BLUMEN, novello sponsor di Manualità Ragazzi.

Tra il rigoglìo delle aiuole e lo sbocciare dei suoi giovani fai da te, l’effetto a Cassago Brianza è garantito. La sfida raccolta è ampiamente superata e la gioia è arrivata per tutti. Sì, proprio così, ora è in…Comune.

I.B.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here